Finalità

L’Associazione Nazionale Docenti di Informatica Giuridica e diritto dell’informatica (ANDIG) ha come scopo quello di promuovere e svolgere tutte quelle azioni di tipo istituzionale, legislativo, culturale, scientifico e tecnico per la introduzione e lo sviluppo dell’informatica giuridica e del diritto dell’informatica nell’insegnamento, nella ricerca e nella formazione, considerando, in particolare, il contesto della società dell’informazione e della conoscenza e le applicazioni delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione.

Per il conseguimento dei propri fini l’Associazione potrà:

  1. promuovere ed avviare tutte le iniziative di tipo normativo ed amministrativo nell’ambito di attività nazionali, comunitarie ed internazionali con lo scopo di creare le condizioni ottimali per un assetto adeguato dell’insegnamento dell’informatica giuridica e del diritto dell’informatica nel sistema dell’istruzione universitaria, post universitario e professionale;
  2. promuovere ed istituire rapporti con Università, Enti, Istituzioni ed Associazioni, sia nazionali sia comunitari ed internazionali, che operano per gli stessi fini dell’Associazione;
  3. istituire rapporti e promuovere iniziative con il mondo delle imprese e con le Pubbliche Amministrazioni per lo sviluppo dei mercati dell’informazione e della comunicazione elettronica e per l’attuazione dell’amministrazione digitale;
  4. promuovere e svolgere studi, ricerche, indagini, progetti;
  5. organizzare convegni, conferenze, seminari;
  6. curare corsi di formazione ed aggiornamento;
  7. curare l’edizione, in modalità analogica e digitale, di pubblicazioni, di documentazioni e materiale didattico.

Possono essere associati dell’Associazione tutti coloro che hanno svolto attività didattica e di ricerca nel campo dell’informatica giuridica e del diritto dell’informatica con riferimento al vigente ordinamento universitario  o che sono in possesso di un titolo di master universitario in informatica giuridica, in diritto dell’informatica, in management pubblico ed e-government.

Possono essere altresì associati tutti coloro che operano nel settore delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione nella qualità di funzionari pubblici, di professionisti, di tecnici, di imprenditori.

Con riferimento all’art. 4 dello Statuto, possono essere associati dell’Associazione tutti coloro che hanno svolto attività didattica e di ricerca nel campo dell’informatica giuridica e del diritto dell’informatica con riferimento al vigente ordinamento universitario o che sono in possesso di un titolo di master universitario in informatica giuridica, in diritto dell’informatica, in management pubblico ed e-government. Possono essere altresì associati tutti coloro che operano nel settore delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione nella qualità di funzionari pubblici, di professionisti, di tecnici, di imprenditori” [……]

“La qualifica di associato si acquista su richiesta dell’interessato e viene deliberata dal Consiglio Direttivo, che decide in tutti i casi sull’ammissione e sull’esclusione degli associati stessi” (art. 6,Statuto).

Gli interessati possono quindi inviare una email al Presidente di ANDIG (donato.limone@gmail.com) con la quale chiedono di essere associati ad Andig allegando un curriculum. Il Presidente sottopone al CD di Andig la richiesta. Gli interessati saranno informati della decisione dello stesso Consiglio Direttivo tramite posta elettronica.

Non è previsto il versamento di una quota associativa.

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.